Associarsi

GIRO D'ITALIA 2016 – In corsa tra le eccellenze culinarie

Tour di aggiornamento interamente dedicato a cuochi e ristoratori in otto prestigiose tappe che toccano le principali regioni d'Italia.

 

 

È terminata con grande consenso la prima metà del viaggio, dopo l’ultima tappa in Piemonte, sulle splendide rive del lago d’Orta, il primo semestre del Giro d’Italia firmato APCI - Associazione Professionale Cuochi Italiani è così giunto al termine. A una formula ormai collaudata e di successo, che vede protagonista la Squadra Nazionale APCI Chef Italia, si sono aggiunte quest’anno alcune novità, a partire dal tema portante di questa edizione 2016: il “lusso accessibile” del pasto fuori casa.


Gli Chef della Squadra Nazionale sono partiti dai dati FIPE - Federazione Italiana Pubblici Esercizisulle ultime tendenze della ristorazione professionale e sulle aspettative del consumatore finale del pasto fuori casa. Le indagini mostrano che più di 1 italiano su 2 frequenta bar e ristoranti, 12 milioni pranzano abitualmente fuori casa. Il 77% degli italiani maggiorenni consuma, più o meno abitualmente, cibo al di fuori delle mura domestiche sia che si tratti di colazioni, pranzi, cene o più semplicemente di spuntini e aperitivi. Sono 39 milioni di persone così segmentate:

• heavy consumer: 13 milioni di persone che consumano almeno 4-5 pasti fuori casa in una settimana

• average consumer: 9 milioni che consumano almeno 2-3 pasti fuori casa in una settimana

• low consumer: 17 milioni che consumano almeno 2-3 pasti in un mese

 

APCI ha poi intervistato un campione di popolazione che ha consentito di individuare le tematiche più sentite, che possiamo riassumere in una serie di parole chiave:salute e benessere, offerta per gli intolleranti, proposte competitive per prezzo e valore, cucina con ingredienti di origine garantita e trasparente e, appunto, lusso accessibile.

Su queste esigenze la Squadra Nazionale APCI Chef Italia ha costruito un menu degustazione che rispondesse alle richieste dei clienti. Durante le tappe, otto in totale, nelle principali regioni italiane, la Squadra propone questo menu degustazione con idee e soluzioni per aiutare i professionisti a “giocare d’anticipo” sulle tendenze in questi ambiti per non essere un semplice follower ma un vero protagonista dei nuovi trend.

La giornata inizia con un buffet guidato di apertura e, a seguire, la parte formativa. Gli ospiti, in particolare chef, ristoratori e esperti del Food&Beverage, assistono alla realizzazione di un menu degustazione con i migliori ingredienti che il mercato Food Service propone, che, in ogni portata, fornisce spunti concreti per rispondere alle esigenze emerse dai dati e dalla ricerca. Altra novità di questa edizione è rappresentata anche dal fatto che in degustazione si potranno assaggiare alcune delle proposte della demo didattica, un ulteriore modo di rendere la proposta molto concreta. Un mediatore, Davide Pini (www.gastromarketing.it), esperto di marketing, renderà il tutto più vivace e contribuirà a dare alla giornata anche un taglio più legato al business.

Vi aspettiamo a settembre con le nuove tappe! 

Torna indietro