Associarsi

L'evoluzione dell'Accoglienza nel mondo della Ristorazione
Martedì 15 settembre  2015 - Expogate, Milano -

Accoglienza, servizio e comprensione del cliente: la strategia per non sbagliare


Roberto Carcangiu, Stefano Cerveni, Salvatore De Riso, Giancarlo Morelli, Claudio Sadler, Elio Sironi e Andrea Illy illustrano la loro personale ricetta per avere successo nel mondo della ristorazione.

 

Non solo ottima cucina, ma soprattutto servizio e accoglienza. Alla base del successo di un locale oggi l'attenzione al cliente è la carta vincente. Ne hanno discusso autorevoli protagonisti del settore martedì 15 settembre a Expogate nel corso del convegno “L’evoluzione dell’accoglienza nel mondo della ristorazione”, parte integrante del progetto Network del Gusto, il prestigioso palinsesto di iniziative organizzate in occasione di EXPO2015, promosso e coordinato da Associazione Professionale Cuochi Italiani - APCI, in collaborazione con apropositodime.com, Fiera Milano – Host 2015, Epam, The Fork e Italian Gourmet.   Gli interventi sono stati proposti sotto l’interessante formula del Toc Talks, la narrazione libera di storie di buona competenza quotidiana. A introdurre e moderare i relatori, Gianfranco Vercellone, CEO di apropositodime.com e Sonia Re, Direttore Generale Associazione Professionale Cuochi Italiani.

 

E se Claudio Sadler racconta di come ha sentito necessario trasformarsi da orso a cigno per venire incontro alle esigenze di una clientela che vuole relazionarsi con lo chef, che lo vuole vedere, toccare, conoscere, il pasticcere Salvatore De Riso racconta di un successo internazionale, che parte dalla costiera amalfitana e nasce dal desiderio di portare nel mondo il sapore di un luogo e di una tradizione. Un sapore che è sinonimo di ospitalità e che ha portato De Riso a formare tutto il proprio personale per essere capace di accogliere i clienti. E poi l'esperienza internazionale di Roberto Carcangiu, che lo ha portato a capire che la cosa importante è cosa si sa fare per gli altri (non solo quello che vogliamo fare noi). E ancora il sogno a cinque stelle di Elio Sironi, che vuole costruire il migliore cinque stelle al mondo, il format del terzo millennio, come lo definisce, che offrirà tempo e qualità.  E il cambiamento di Giancarlo Morelli, letteralmente folgorato nel 1996 da Ferran Adrià, capace di proporre una vera e propria esperienza dei sensi, un calore e un'accoglienza che lui desiderò saper riproporre. Oppure la sensazione di Stefano Cerveni di dover ripartire dalle origini, da dove si è venuti, per portare avanti un progetto che abbia senso e che incontri le esigenze del cliente. O ancora la tazzina di Andrea Illy, una passione che ha sempre voluto essere un simbolo di coccola, di accoglienza, proprio come a volte solo il caffè riesce a essere. 

 

Questi i titoli delle loro storie:

Le rotte dell’accoglienza - Roberto Carcangiu

Meglio un uovo domani - Stefano Cerveni

Un dolce, utile ma anche etico impegno - Salvatore De Riso

Succede quasi tutto attorno ad una tazzina - Andrea Illy

Tu chiamale se vuoi..folgorazioni - Giancarlo Morelli

La metamorfosi da orso a cigno - Claudio Sadler

Grand Hotel 5 Galassie: no vacancy!- Elio Sironi

 

Accoglienza anche nel finale con i finger food creati per l’occasione dallo Chef Tano Simonato. Un viaggio partito da diverse forme di concepire e vivere la professione del cuoco, del pasticcere o dell'imprenditore, con un unico vero obiettivo: saper comprendere l'altro, incontrarlo per strada e fare del proprio mestiere la gioia di molti. 

Torna indietro