Associarsi

17 Gennaio 2011 - 4° Trofeo Regione Puglia

Bari – Hotel Wellness Terra Nobile – 17 gennaio 2011.
Nella cornice di una incantevole villa del diciannovesimo secolo, il Terranobile Metaresort,  in un’atmosfera avvolta dai colori del sole e della terra, immersa nel verde di un uliveto secolare, si è tenuta il 17 gennaio scorso la finale del prestigioso “4° Trofeo Regione Puglia”.
Il Concorso Nazionale Culinario, indetto dall’Assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia in collaborazione con l’Associazione Professionale Cuochi Italiani, è stato organizzato con lo scopo di far meglio conoscere ed apprezzare, al fianco delle bellezze turistiche, le ricchezze enogastronomiche della terra pugliese, con particolare riferimento al “fungo cardoncello” che spontaneamente spunta in autunno sulla Murgia.

L’iniziativa – dichiara l’Assessore regionale alle Risorse Agroalimentari Dario Stefàno - si inserisce in una strategia mirata alla valorizzazione dei prodotti del territorio e può rappresentare un punto di riferimento per quanti intendono affinare la propria cultura gastronomica ed educare il palato. Il Concorso costituisce anche una formidabile opportunità, in compagnia di una variegata brigata di chef provenienti da più parti e accuratamente selezionati, per la promozione della nostra produzione tipica oltre ad essere una occasione per far conoscere una terra come la Puglia vocata da sempre ai buoni sapori”.
 

Felicemente giunto alla sua quarta edizione, questo prestigioso Trofeo ha visto quale protagonista indiscusso il prodotto pugliese tipico della Murgia, che merita di essere sdoganato dalla sua terra per elevare il gusto della cucina Italiana lungo tutto il Belpaese. La manifestazione è stata la perfetta occasione per la creazione di ricette inedite ed innovative, raffinate, sfiziose e, in accordo con la più radicata tradizione del Tavoliere, di grandissimo gusto. Una occasione unica di apprendimento e crescita per tutti i partecipanti. Un grande plauso meritano i sei cuochi finalisti, selezionati tra le innumerevoli ricette giunte alla sede nazionale dell’Associazione Professionale Cuochi Italiani. I concorrenti hanno allietato il palato degli illustri giurati e di una ventina di colleghi giornalisti delle principali testate locali e nazionali, con preparazioni culinarie di altissimo livello.

La giuria era composta da importanti nomi del panorama ristorativo pugliese: la Dott.ssa MariaTeresa D'arcangelo, funzionario ufficio promozione dell'Assessorato Agricoltura Regione Puglia, Eustachio Cazzorla - giornalista enogastronomo; Luigi Perrone - in rappresentanza dell'Associazione Professionale Cuochi Italiani, uno degli ambasciatori più illustri della cultura alimentare regionale che vanti la Puglia, attualmente executive dell'Hilton Garden Inn di Lecce; Pasquale Porcelli - giornalista del Corriere del Mezzogiorno; Giuseppe Colamonaco - Medico gastronauta Segretario Associazione "Amici del Fungo Cardoncello".

Primo classificato lo Chef Francesco Liguori, chef della Brasserie del Casinò di Saint Vincent (Aosta), che ha presentato una meravigliosa declinazione di tre degustazioni del Cardoncello, con il piatto “Sinfonia di Cardoncelli con crema di Spinaci, Topinambur e peperoni”; secondo classificato lo Chef Andrea Bevilacqua di Milano, con il piatto “Filetto di Vitello con Foie Gras, funghi Cardoncelli e ortaggi servito in osso”; al terzo posto lo Chef Angelo Ernandes di Carovigno (Brindisi) con la sua “Sfoglia di pasta ai funghi cardoncelli con ripieno di Cardoncelli, gamberi tossi di Gallipoli e burrata”.  Protagonista il Fungo Cardoncello. 

Onore al merito anche agli altri tre finalisti del concorso: lo Chef Luca Casciani di Roma con i "Saltimbocca di rana pescatrice con accoppiata di funghi cardoncelli, purea di erbe con chicchi di ribes"; lo Chef Carmine Colasuonno di Cerignola (Foggia) che ha presentato il “Tortino di funghi Cardoncelli su passata di carciofi all'olio di oliva extravergine con profumo di menta”; lo Chef Esposito Maurizio di Napoli, che ha presentato gli "Involtini di Pesce Spada affumicati su vellutata di cardoncello con macco di fave”. Al primo classificato è stato assegnato il “4° Trofeo Regione Puglia” ed un premio del valore di 500,00 euro; al secondo classificato un premio del valore di 300,00 euro; al terzo classificato un premio del valore di 200,00 euro. Agli altri Chef sono state assegnate le Coppe di merito del prestigioso concorso.

Torna indietro